3245 visitatori in 24 ore
 376 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



giuseppe gianpaolo casarini

Nato a Milano il 25-04-1940
Residente a Binasco (MI)
Pensionato
Dr. in Chimica Industriale
M.Sc. Specialista in Scienza e Tecnica dei Fenomeni di Corrosione ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Quella prima domenica d’Aprile
Una casa di riposo un letto bianco
chi mi regalò la vita tanto stanca
ecco un mio bacio l’ultimo un tuo
ultimo debole...  leggi...

A mio padre- via Crespi
Son ritornato dopo circa sessant’anni
in una antica via di Milano di periferia
trovarvi forse con un groppo al cuore
questa la speranza come ancor presente
o dal tempo cambiata forse arrugginita
quella scritta rossa cubitale macelleria,
quella...  leggi...

Il gatto (Rufus)
In falso inverno cominciò una fiaba:
era l’inizio della primavera.
Venne dal pelo maculato eroso,
nuda la carne e una...  leggi...

4 Settembre
Quattro settembre del cinquantanove
e l’Estate stava per morire ma caldo
ancora quel pomeriggio afoso, l’aria
mossa sol dal suon d’una campana:
l’annuncio triste dava della morte
tua, cara sorella mia, stava già freddo
il corpo tuo e fermo silente...  leggi...

Quel quarto giorno di Febbraio
Come sboccian le primule
al volger dell’inverno freddo
tu qual tenero primo fiore
dolce fantolina al tepor primo
della vita nel quarto giorno
di Febbraio sbocciasti a rallegrar
tanta era l’attesa quel vuoto campo
ove del seme umano si...  leggi...

Più forte corre il ricordo oggi
Più forte oggi corre a te il il ricordo mio
d’elianto son tuberoso tre gialli fiori d’oro
nel prato e dall’erbe lì verdi...  leggi...

Bianche roselline
Stava un cespuglio di bianche roselline
davanti alla porta di una casa un ramo
ne trassi un dì che poi posai...  leggi...

Attesa e pianto
L’acerba foglia un lontano tempo
dal materno ramo cadde: piansi,
poi dal tronco della vita il paterno
vetusto ramo dalla folgore colpito
quel dì di dolore amaro piansi,
ora solo rimasto, povera foglia
vecchia dal primigenio secco
ramo dalla...  leggi...

Il perdono di mia Madre
Notte senza Luna qui del Camposanto
serrato il cancello rugginoso aspetto,
il cammino aspetto di anime silenti
che per...  leggi...

Amore crudele
Son volato in cielo
dalla Luna argentei raggi
ma non per te ho poi rubato:
ne ho fatto una sottile rete
a quel vecchio pescatore l’ho gettata
per rendergli più lieve la fatica.
Dal giardino di un re, non so quale,
ho colto un fiore, la più bella...  leggi...

Frasche di granturco
Ricordo, tra i ricordi suoi più belli
mio padre un materasso foglie
di granturco al sol seccate ricordava
povere frasche...  leggi...

Quei fiori gialli alla mamma... quel dono di mio padre
Macchie gialle i fiori gli occhi del tuberoso
elianto oggi fissi, lo stelo poco mosso, ignorando
il dio sole da cui quello...  leggi...

Muore un amore nel giardino dell’Amore
Dal groviglio di un rovo senza more
rantola si spegne
soffocato il nostro amore

trafitto è un cuore il mio
dalla spina appuntita acuta
della falsa rosa

piange il salice piangente
un umore amaro sconosciuto
lacrime scure
di un tradimento di...  leggi...

Quelle tenere viole
Non da Urbino né da un convento di Cappuccini
ma da uno spoglio giardino abbandonato,
il mio giardino dell’amore, dovrei coglierne
ancora e sentirne quel profumo delicato,
profumo perso quale il profumo di un antico amore?
No, non più, semmai andrò...  leggi...

Il giardino dell’Amore
Venne il tempo della primavera
Stagione della rosa e dell’Amore
Timido entrai: aperto era il giardino.
Un garrul passer lieto cinguettava.
Un fiore colsi, lo vidi poi sfiorire.
D’amore mi colmai, lo vidi poi svanire.
Passaron gli anni ed altre...  leggi...

giuseppe gianpaolo casarini
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Amore crudele (10/05/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Torneranno le rondini (22/11/2020)

giuseppe gianpaolo casarini vi propone:
 Amore crudele (10/05/2011)
 Il giardino dell’Amore (11/05/2011)
 Quelle tenere viole (12/05/2011)

La poesia più letta:
 
Amore crudele (10/05/2011, 7485 letture)

giuseppe gianpaolo casarini ha 15 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di giuseppe gianpaolo casarini!

Leggi i 413 commenti di giuseppe gianpaolo casarini

Le raccolte di poesie di giuseppe gianpaolo casarini


Autore del giorno
 il giorno 03/03/2020
 il giorno 03/03/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



giuseppe gianpaolo casarini in rete:
Invia un messaggio privato a giuseppe gianpaolo casarini.


giuseppe gianpaolo casarini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Senilità

Senilità è il secondo romanzo di Italo Svevo, fù molto apprezzato da James Joyce, che si prodigò per una buona riuscita (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Nel sogno il poeta rivede la nonna Nina e ritorna in questo sogno a rivivere alcuni frammenti del passato... quei gesti quelle azioni giornaliere ...compiute da questa cara figura ...quei luoghi a lei familiari... infine il ricordo ritorna a quel suo particolar risotto!»
Inserita il 15/11/2020  

giuseppe gianpaolo casarini

La nonna Nina

Famiglia
Dorme la nonna da più di cinquantanni
il sonno dei morti eterno in un cimitero
di campagna ma stanotte l’ho rivista
in sogno come un tempo già vecchia che
seppur dai dolor segnata, due figli
già perduti. ai nipoti, io e i miei cugini,
sempre sorrideva e nel sogno all’aia
stava lì vicino a gettar all’oche
starnazzanti quel giallo, granturco
triturato e di fresca cicoria verde,
quel suo buon pastone poi lì curva
per la cura e il mangime ai galli
alle galline e di corsa qua e là
tra fienili stalle luoghi remoti
nascondigli da lei sola conosciuti
alla raccolta delle uova e nell’orto
intenta a seminare e a coglier questo
o quello per il pranzo o per la cena,
come in un film così ho rivissuto
circa un quarto operoso di una sua
giornata e infin poi a mezzogiorno
lì nella cucina a preparar quel suo
ingannevole risotto, suo campagnolo,
quei pochi funghi e tante sottili
di melanzane fette sì questo quel
ingannevol sugo suo ma che sempre
in tavola dava gusto e una general
risata e nel mentre un tonfo interrotto
sogno da un felin salto sopra le coperte
mentre la nonna pur lei rideva della
sempre sua nuova e gustosa solita furbata


Club Scrivere giuseppe gianpaolo casarini 30/01/2019 10:24| 243

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

La bacheca della poesia:

smiley Un bel sogno che fa rivivere affetti molto cari (Silvia De Angelis)

smiley Felice giorno poeta (Silvia De Angelis)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Chi ha letto questa poesia recentemente ha anche letto:
Un solo volto di Nunzio Buono

Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione


Racconti


Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it